Home > News > Deceased Brothers > Br. Testa

 


 



 


Social networking

Marist Brothers

RSS YouTube FaceBook Twitter

 

Today's picture

Uruguay: San Luis, Pando

Marist Brothers - Archive of pictures

Archive of pictures

 

Latest updates

 


Calls of the XXII General Chapter



FMSI


Archive of updates

 

Marist Calendar

21 May

Saint Eugene de Mazenod
1789: Saint Marcellin Champagnat was baptised at the parish church in Marlhes, on the feast of the Ascension.

Marist Calendar - May

Deceased Brothers

 
2010 | 2011 | 2012 | 2013 | 2014 | 2015 | 2016 | 2017 | 2019 | 2018

Br. Flavio Testa

 Date of Death: 14/01/2013
Place: Italy
Province: Mediterránea
Age: 102FMS
Read the file sent by the Province


Il Fratello Flavio Testa nasce a Castelmadama (Roma) il 2 maggio 1910 da Vincenzo e Maria Antonio Vasselli.

Nel 1922 su consiglio del Parroco, che manderà tanti giovani al seminario di Mondovì, si avvia verso questa terra lontana per fare la sua prima esperienza di vita marista. Due anni più tardi si reca a Ventimiglia dove, dopo il noviziato, emette i primi voti nel 1926. Nel 1947 a San Mauro Torinese si consacra definitivamente al Signore con i voti perpetui e nel 1947 a Viterbo fa il voto di stabilità nell’Istituto dei Fratelli Maristi.

Il Fratello Flavio nella sua lunga vita è stato in molte comunità: da Ventimiglia (10) a Fiuggi (2), da Mondovì (3) a Manziana (5); da Viterbo (5) a Carmagnola (3); da Velletri (3) a Villa Serra (1), ma è soprattutto a Roma dove per ben 54 anni ha svolto il suo apostolato. Durante la sua vita è stato per molti anni insegnante, poi amministratore, ma nella mente di tutti è rimasto “il bibliotecario”. A questa attività ha dedicato prima i tempi liberi dall’insegnamento poi, dopo aver seguito per un anno intero un corso di biblioteconomia presso la Biblioteca Vaticana, questa è diventata la sua attività principale. Quante ore passate non solo a classificare e a catalogare i libri, ma ad accogliere e ascoltare i visitatori che con il passare degli anni e con l’avanzare dei nuovi mezzi di comunicazione, diventavano sempre più rari. Negli ultimi anni è stato ammirevole il suo impegno nel cimentarsi con le nuove tecnologie per aggiornarsi con le inevitabili difficoltà inerenti non solo ai programmi, ma soprattutto all’età.

Il carattere forte di cui l’aveva dotato madre natura e la formazione ricevuta lo hanno reso quella persona integra, non facile ai compromessi e dove prevaleva il bianco e il nero senza troppe sfumature di grigio. Forse è anche grazie a questa sua caparbietà che ha raggiunto i 102 anni.

Il suo stato di salute si è andato progressivamente deteriorando e la necessità di una migliore assistenza ha suggerito il suo trasferimento a Carmagnola. Ha accettato il cambio ringraziando sempre delle attenzioni ricevute soprattutto in quest’ultima parte della sua vita, ma parte del suo cuore era rimasto a Roma per i lunghi anni trascorsi, per le attività svolte e anche per la vicinanza dei nipoti che gli sono stati sempre vicino.

Il giorno in cui abbiamo celebrato il suo 100° compleanno, ebbe a dire “Pregate per la mia perseveranza!” Quel giorno Fratello Flavio ci siamo stretti attorno a te per dire grazie a Dio per il dono della tua persona. Ora siamo noi che ci rivolgiamo a te con la stessa preghiera. Tu che stai accanto al Padre e alla Buona Madre sii tu ad intercedere per la nostra fedeltà!

Le esequie avranno luogo nella cappella della comunità di Carmagnola martedì 15 gennaio alle ore 14,30. La salma proseguirà poi per il San Leone Magno dove verrà celebrata l’eucaristia alle ore 9 di mercoledì 16 gennaio. La salma sarà quindi tumulata nella tomba di famiglia del Verano dove riposerà accanto a tanti  nostri Fratelli.

R.I.P.